Ischia cosa fare quest’estate

0 Comments

ischia

Quando si visita la splendida isola di Ischia ci sono alcune cose da fare assolutamente per portarsi a casa un’esperienza ricca e completa.

Una delle prime cose da apprezzare sull’isola campana è il patrimonio delle sorgenti termali libere. Per goderne appieno si può approfittare delle vasche d’acqua calda e di correnti fredde che si uniscono nella baia di Sorgeto. Anche le fumarole possono essere apprezzate gratuitamente in zona Sant’Angelo.

Non si può andare sull’isola verde senza concedersi la visita del Castello Aragonese. Il noto castello immerso nelle acque del Golfo di Napoli unito all’isola da una strada pedonale è di una bellezza con pochi eguali.

Il fungo di Ischia è una tappa fissa quando si approda sull’isola. Si tratta di uno scoglio tufaceo che si ammira al largo della costa in zona Lacco Ameno.

Una passeggiata, non semplicissima, ma dai risultati sorprendenti è quella che si può intraprendere per raggiungere la Baia della Pelara. È da questo punto che si possono scattare le più belle fotografie panoramiche dell’isola di Ischia.

Salire sulla cima del monte più alto dell’isola oltre ad offrire panorami spettacolari garantisce un’esperienza piena di emozioni, immersi nel verde della macchia mediterranea.

Una cosa da mettere in programma durante una vacanza sulla nota isola è un giro con i calessini tipici. In un attimo ci si sentirà protagonisti della dolce vita degli anni Cinquanta.

Non solo mare e terme ad Ischia, ma anche storia e cultura. Uno dei musei dell’isola da visitare è quello di Villa Arbusto. È qui che si trovano i reperti più interessanti per approfondire la particolare e vivace storia dell’isola.

Le tipiche abitazioni in pietra di Ischia si concentrano soprattutto tra Serrara e Forio. Le case sono realizzate con sassi di tufo, ricavati proprio dal monte Epomeo.

Con tante cose da fare e vedere sull’isola, non resta che scegliere tra i numerosi Alberghi Ischia e concedersi finalmente una vacanza in una delle destinazioni che più ci invidiano.

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *