Il Castello Estense a Ferrara

0 Comments


Il Castello Estense a Ferrara è una delle mete preferite da chi visita la città, ma è anche molto apprezzato da chi vive la città quotidianamente. Si tratta di una costruzione di epoca medievale, perfettamente conservata e oggi adibita a museo e a spazio culturale.

Nel 1385 il Castello Estense era uno spazio di controllo a livello militare e politico, commissionata a Bartolino da Novara, noto architetto dell’epoca. Fu Nicolò II d’Este a desiderare ardentemente questa costruzione, per proteggersi dalle rivolte popolari che animavano la città di Ferrara all’epoca. Il Castello ha attraversato moltissime vicissitudini ed è passato attraverso  qualche ricostruzione e restauro, ma è giunto oggi in ottimo stato.

Il secolo scorso ha visto il Castello Estense di Ferrara come sede governativa, ma ben presto se ne sono intuite le potenzialità a livello turistico e di servizi. Così con un restauro recente si diede accesso alle preziose stanze del Castello al pubblico con mostre tematiche, il museo che ne traccia la storia e ampi spazi adibiti a conferenze e ricevimenti.

Il Castello di San Michele, altro nome della fortezza Estense, è un esempio di tecnologia d’avanguardia medievale. Il Castello era dotato di sistemi di difesa molto moderni per gli anni in cui fu eretto.

La Legenda di Parisina e Ugo: l’intrigo che avvolse il Castello Estense

Un luogo carico di fascino anche per il mistero che lo avvolge legato alla vicenda di Parisina e Ugo. E’ avvolto da un intrigo inquietante questo monumento storico della città di Ferrara.

La leggenda narra di una triste storia d’amore vissuta all’interno della Torre dei Leoni. Parisina Malatesta e Niccolò III d’Este si unirono in un matrimonio di convenienza nel 1418. La giovanissima donna allora quindicenne non si trovava bene con il figlio Ugo, frutto del precedente matrimonio di lui. Finì che i due si innamorarono appassionatamente e vissero la loro passione segretamente fino alla scoperta del marito. Entrambi finirono rinchiusi nella Torre dei Leoni per 12 ore, mentre Niccolò cieco di rabbia ordinò l’esecuzione di tutte le adultere della città e finì per decapitare moglie e figlio. A quanto si narra i loro fantasmi si aggirano ancora tra le pareti della cella che li accompagnò insieme alla morte.

Il Castello Estense è aperto al pubblico tutti i giorni per il periodo estivo (da marzo a settembre) dalle 9.30 alle 17.30. In occasione delle festività in calendario come Pasqua, Pasquetta e il Primo maggio la chiusura avviene un’ora dopo. E’ possibile richiedere l’accompagnamento alla visita del castello con l’intervento di una guida preparata per meglio apprezzare le bellezze della struttura e delle mostre presenti.

Tag:, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *